Nostra Signora Volto Santo

Volto Santo

sguardo res - Volto Santo

L'evento del Volto Santo come "nuova presenza" tra gli uomini è ancora da percepire. Non si tratta di un'immagine qualunque di Gesù Cristo. Questa presenza deve ancora essere capita in tutta la sua portata anche dalla Chiesa, l'immagine impressa nel Velo è stata pressoché dimenticata dopo secoli di dimenticanza per l’assenza dalla sede romana. È un tesoro che va riscoperto e reincontrato.

Difatti, viene ancora del tutto ignorato il suo vero significato, si tratta però del “Sudario che ha coperto il Volto di Cristo nel Sepolcro”. Si tratta, dunque, della reliquia del Vero Volto di Cristo e di Cristo Risorto, custodita dalla Chiesa attraverso i secoli, diverse volte sparita, ma poi ritrovata e da Dio conservata per i nostri tempi difficili. Per nove secoli, la reliquia è stata conservata a Roma, precisamente a San Pietro.

Dopo il Sacco di Roma sembrava essere persa per sempre. E invece,  il celebre Sudario è riapparso a Manoppello ed oggi è esposto sull’altare maggiore della Basilica, onorato da Papa Benedetto XVI con la sua visita del primo settembre 2006.

L'Associazione "Nostra Signora del Volto Santo" sostiene, desidera e auspica che il Santo Velo diventi sempre più, come la Sindone, oggetto di accurate ricerche per poter far dire alla scienza e alla ricerca storica tutto quello che è possibile dire sul Velo Santo.

Il Cristo ci guarda e ci aspetta. Ma la reliquia, la cosiddetta “Veronica romana”, rivela la sua forza come nel medioevo “soltanto ad un cuore credente” (Legenda aurea).

Degli occhi esclusivamente materialistici e un approccio solo razionale renderebbe ciechi di fronte a tale visione. Si tratta di un “Mistero della fede”, un invito per i “poveri di spirito” del Vangelo.

Suor Blandina è l'autrice della Doppia Sovrappozione: La Sacra Sindone di Torino (il Volto di Gesù Cristo rigido nella morte) e il Velo di Manoppello (Il Volto di Gesù Cristo vivo, però con segni di violenza e della morte subita).

Suor Blandina ha ultimato anche il lavoro della Tripla Sovrapposizione delle Tre Reliquie (teli sepolcrali di Nostro Signore Gesù Cristo) ma che compongono UN UNICO VOLTO!

I tre teli sono la Sacra Sindone di Torino (il Volto di Gesù Cristo rigido nella morte), il  Velo di Manoppello (Il Volto di Gesù Cristo vivo, però con segni di violenza e della morte subita) e il Sudario di Oviedo (con macchie di siero e sangue postmortale).

Il Volto vivo nel Velo di Manoppello si lascia sovrapporre al Volto  di Gesù morto visibile nella Sindone e crea anche una unità con le macchie di sangue e di siero postmortale che si sono impresse nel Sudario di Oviedo durante la discesa di Gesù della Croce e la preparazione della salma per la sepoltura.

Si vede che dalla bocca aperta è uscito sangue e siero in 3-4 intervalli. Il Volto nel Velo di Manoppello però guarda lo spettatore  e sembra voler parlare, è un volto tranquillo, non un volto sofferente, è vivo.  Gesù Cristo è IL VIVENTE.

Sovrapposizione : Suor Blandina Paschalis Schloemer OCSO. Copyright: Nostra Signora del Volto Santo. Associazione di Volontariato, C.F. 91125840685

Il Volto Santo

loading - Volto Santo
Flickr Album Gallery Powered By: WP Frank
Scroll Up